L’apertura del caffè bistrot e del ristorante Andrea Aprea alla Fondazione Luigi Rovati segna l’avvio del progetto imprenditoriale dello chef partenopeo al termine di un ventennale percorso professionale, lungo il quale Aprea ha costruito il proprio personale approccio alla tavola fino ad ottenere, nel 2017, la seconda Stella Michelin.

 

Ristorante Andrea Aprea 

Posto all'ultimo piano del palazzo, il ristorante, realizzato dall'architetto Flaviano Capriotti, è caratterizzato da uno spazio scenico di grande impatto aperto sulla cucina e delimitato da due alte pareti rivestite con conci di bucchero - la caratteristica ceramica nera con cui gli etruschi realizzavano i loro vasi - realizzati su disegno, per creare una linea di continuità con il Museo d’Arte.

Lungo tutta la sala una grande vetrata panoramica dilata lo sguardo dai giardini pubblici Indro Montanelli di Porta Venezia agli edifici simbolo di Milano, come il Museo di Storia Naturale, il Planetario di Piero Portaluppi, la Torre Rasini degli architetti Ponti-Lancia, fino ad abbracciare le architetture contemporanee che hanno ridefinito lo skyline della città.

Gli interni riprendono in chiave contemporanea i materiali della tradizione milanese e dialogano con le opere d’arte tra cui spicca l’opera site specific Il vestito di un riflesso, realizzata da Andrea Sala per il timpano del Palazzo.

 

I rapporti tra acidità, sapidità, amaro e dolcezza sono alla base delle esperienze proposte in carta, così come i rapporti formali e di consistenza dei cibi presenti nel piatto, pensati proprio per concedere un’alternanza di vibrazioni palatali: tra morbido, consistente, sapido, acido, dolce, leggermente piccante, in un dialogo continuo tra sapori vicini e opposti.

 

Caffè bistrot

Aperto sulla hall d’ingresso, il Caffè Bistrot si affaccia sul giardino interno del palazzo. Lo spazio evoca la tradizione delle caffetterie della Milano cosmopolita e borghese del primo ‘900, per mettere in scena i fondamentali della cucina italiana, dalla colazione alla cena, con un’offerta capace di accogliere gli ospiti ad ogni ora per un caffè veloce, un cocktail al bancone o per un pasto seduti ai tavoli lungo la vetrata. Un iconico bancone semi circolare in ottone bronzato detta la scansione dello spazio e orienta lo sguardo verso il verde degli esterni. Sulla parete, l’acquarello dal titolo Entrare nel tempo, omaggio a L.R. di Mauro Ceolin, il primo protagonista del progetto di promozione dell’arte italiana sviluppato dalla Fondazione in collaborazione con lo Chef, lascerà il posto in futuro ad altre interpretazioni visive.

 

______________________________________________

 

Andrea Aprea Ristorante

Da martedì a sabato 19.30 – 22.00

Tel.+39 02 38273030

 

Andrea Aprea Caffè – Bistrot

Da mercoledì a domenica 8.00 - 21.30

Tel.+39 02 38273031

 

Per informazioni e prenotazioni andreaaprea.com